AthleticElite

La Chaux De-Fonds

06 July 2015 - Aexpeditions

Un paesino tranquillo tra le colline svizzere del cantone Neuchatel, una pista nascosta e incorniciata da un anfiteatro naturale, con una atmosfera così tranquilla da essere surreale. E’ proprio qui che sprinter di livello internazionale si ritrovano per ricercare la prestazione che vale un anno agonistico, a volte una carriera.

E per la terza volta consecutiva la nostra Crew, attirata dall’eterna sfida contro il tempo si è presentata numerosa e compatta sull’anello dello Stade de la Charrière per il 36° Resisprint International.

alt text

A svolgere il ruolo di mattatore assoluto del meeting è stato come lo scorso anno Isaac Makwala, atleta del Botswana che ha corso i 400 metri in 43”72, portandosi al 5° posto nelle liste all-time e soprattutto segnando la miglior prestazione mondiale dell’anno. Con lui da segnalare il 44”27 del qatarino Abdelalelah Haroun (2° tempo junior all-time) e il 9”97 del sudafricano Henricho Bruintjies sui 100 metri.

E la nostra crew? Tanti risultati di spessore, a partire dal fantastico 51”67 di Benedicta Chigbolu che ha demolito il proprio personale con un’azione imperiosa e un finale travolgente. In lei abbiamo visto determinazione, voglia di vincere e di non porsi limiti, la stessa che anima il nostro stakanovista delle AExpedition Mario Lambrughi , che sta inanellando primati personali (quasi) ad ogni gara sia sui 400 piani che con barriere. Questa volta per lui 50”43 che lo avvicina ulteriormente al muro dei 50.

alt text

Grande dimostrazione di carattere di Francesca Doveri che eguaglia il suo personale con un ottimo 56”65, segno che la classe dell’ex eptatleta è grande e la voglia di ritoccare il suo miglior tempo è al massimo.

E con loro tanti stagionali e primati personali, con Mamadou Gueye che è il migliore dei nostri 400entisti con 47”19 davanti a un battagliero Mattia Cella che segna un probante 47”35. Roberto Rigali corre velocissimo sui 100 in batteria (10”39) con però vento superiore alla norma, in finale si difende contro il vento segnando un buon 10”69. E lotta contro il vento (che a Le Chaux De Fonds non sempre è benevolo) anche Sara Balduchelli che corre i 100hs in 13”60 contro oltre 2 metri di vento, in finale manca un po’ di brillantezza e chiude in 13”62.

Ottimi primati personali per Mario Pavan (400-200), Giulia Lombardi (400), Veronica Cella (sorella di Mattia, 400), Bianchini (100), Oliveri (400) e Tabone (200).

alt text

Appuntamento con il 3° meeting Athletic Élite il 18 settembre a Milano, campo XXV Aprile. Come sempre sarà spettacolo, grazie agli atleti e al calore del pubblico, non mancate!

Unirsi alla Crew di Athletic Elite permette di avere accesso a tutti i nostri servizi, agli eventi, alle AExpeditions e ai nostri training. Ed è completamente gratuito. Join the AECrew, right now.

  • Login
  • Iscrizione