AthleticElite

Magglingen

24 January 2015 - Aexpeditions

Auf die platze, fertig, Los! Nella SportHalle di Magglingen la crew di Athletic Élite inizia la sua stagione come da tradizione, con tanti atleti, risultati di livello ed emozioni indimenticabili.

Il clima di serenità e concentrazione che si respira all'ingresso dello stadio ci fa pensare che il nome della località non è casuale: End der Welt significa "fine del mondo", quasi a rappresentare un luogo sacro dove lo Sport è religione.

La crew di Athletic Élite si è presentata con oltre 70 atleti che nella due giorni di gare hanno migliorato 85 Primati personali.

Ma prima delle performance c'è stato un grande momento di sport, dove Sara, atleta paralimpica del nostro team affiliato H2 Dynamic Handysports Lombardia, ha insegnato a tutti noi il vero significato dello sport, dove più di primati, medaglie e riconoscimenti conta non arrendersi mai, che quando si cade ci si rialza sempre in nome della determinazione e della passione. Gli applausi dell'intero palazzetto hanno sostenuto Sara nella sua gara dove a farle compagnia c'erano il suo coach Marco e Arjola Dedaj, atleta non vedente che proprio con la guida del coach ha ottenuto il record italiano sui 60 metri no visus.

Tanti i risultati di livello nazionale che hanno impreziosito la nostra trasferta, in primis i record Aexpedition sui 60hs di Perini e Fofana che a distanza di un'ora hanno pareggiato la leadership stagionale italiana con 7"93. Sui 200 femminili Giulia Riva ha polverizzato il suo pb indoor con 24"11 con un miglioramento di 3 decimi sul record precendente. Nei 200 Nicolò Ceriani ha ritoccato il record di Levi Mandji di 5 centesimi dominando l'anello in 21"88, mentre negli 800 Roberto Severi ha vinto con il suo personale all Around di 1'50"79. Roberto ha dato spettacolo anche nei 400 il giorno successivo demolendo il pb con 47"71 davanti a un ottimo Francesco Cappellin 47"86 (47"82 il giorno precedente). Nei 60 metri migliori tempi da Luca Lai (6"85) e Giulia Riva (7"58) ma i protagonisti sono stati i giovanissimi Christian Bapou ('98) che ha corso in 6"88, sesto tempo all-time under18 e Danny Legramandi che con 6"92 ottiene la leadership stagionale juniores. Lo stesso Bapou sui 200 il giorno successivo ha segnato un 22"02 che lo posizionano solo dietro a Howe e Pino nella lista all time.

Photogallery

Unirsi alla Crew di Athletic Elite permette di avere accesso a tutti i nostri servizi, agli eventi, alle AExpeditions e ai nostri training. Ed è completamente gratuito. Join the AECrew, right now.

  • Login
  • Iscrizione